I 5 Errori che Mettono a Rischio il Tuo Patrimonio
I-5-ERRORI-CHE-METTONO-A-RISCHIO-IL-TUO-PATRIMONIO

I 5 Errori che Mettono a Rischio il Tuo Patrimonio

Scopri come evitarli e proteggere la tua ricchezza in modo completo

 

Sai, ci sono due categorie di imprenditori e professionisti:

 

  1. Quelli che prosperano, cavalcando le opportunità che anche in tempi di crisi abbondano sempre.
  2. Quelli che si lamentano e subiscono, finendo tra la massa di s.r.l. e partite iva che ogni giorno muoiono come mosche, stroncate dalla scarsa competitività.

 

È arrivato il momento di svelarti i segreti che fanno la differenza tra queste due categorie.

 

Stare sul mercato non è un gioco da ragazzi

 

Portare avanti con successo un’attività non è una cosa che s’improvvisa.

 

Ci sono i rischi propri dello stare sul mercato, ma anche quelli aggiuntivi che possono arrivare a colpire il patrimonio personale e familiare.

 

Se sei un imprenditore o un professionista con la testa sulle spalle, quindi, non lasciarti scappare le informazioni che sto per darti.

 

Naturalmente la tua situazione è unica e diversa da tutte le altre di imprese e attività simili. Quindi, per essere sicuro di fare le scelte giuste non devi accontentarti di quello che leggi su internet.

 

Circondati sempre di professionisti fidati, a partire dal commercialista, l’avvocato, il notaio e l’assicuratore.

 

Nella protezione degli imprenditori, Golino Consulting non è seconda a nessuno. Ma non credermi sulla parola. Piuttosto leggi cosa dicono i nostri clienti <- 

 

E poi prosegui nella lettura per scoprire i segreti fondamentali per pianificare in modo consapevole e ponderato il tuo patrimonio.

 

Perché dovresti proteggerti?

 

Perché trascurare le tutele assicurative per la tua attività può costarti molto caro, dati i rischi che ti assumi senza saperlo.

 

Ma, all’opposto, vedo anche troppi imprenditori e professionisti che per colpa dei cattivi consigli dell’intermediario di turno finiscono per stipulare polizze dispendiose, o addirittura inutili.

 

Perciò voglio innanzitutto darti delle dritte che ti torneranno subito utili:

 

Devi essere consapevole che la legge (al codice civile) prevede che rispondi dei tuoi debiti con tutti i tuoi beni presenti e futuri.

 

Ma quali sono questi debiti?

 

Ad esempio quelli che hai contratto quando hai acquistato un’auto a rate o hai ordinato della merce e dei macchinari con pagamento posticipato.

 

Altri debiti sono quelli che ti carichi quando ad esempio devi pagare un risarcimento per un errore professionale o un danno causato da un tuo prodotto.

 

Un caso purtroppo frequente è quello del risarcimento che il datore di lavoro deve sborsare al proprio dipendente in seguito a un infortunio, se non aveva adottato tutte le cautele richieste dalla legge.

 

E poi ci sono i danni a terzi…

 

Cioè tutti quei casi in cui sei “responsabile civilmente” perché hai causato danni a qualcuno, volontariamente oppure no.

 

Pensa ad esempio che con il tuo veicolo aziendale puoi urtare un altra macchina oppure investire una persona. In quel caso, finisce in tribunale sia il conducente che la società a cui è intestato il veicolo.

 

Oppure ancora, se sei un professionista, immagina i casi come quello dell’accompagnatore del cliente che scivola sul pavimento dello studio appena lavato.

 

Toccherà a te pagare il risarcimento, se non sei assicurato.

 

Ancora, ci sono tutte le eventualità in cui sei soggetto al risarcimento del danno anche se non è colpa tua. Si tratta della cosiddetta “responsabilità oggettiva”.  Ad esempio il caso di prodotti difettosi e in generale le attività pericolose come i lavori edilizi o stradali. (n.b. Sei responsabile anche se il danno è causato da un tuo dipendente!)

 

  • Tutti i tuoi beni (materiali e immateriali) e quelli della tua società compongono il patrimonio su cui possono rivalersi i creditori
  • Per quanto tu sei preparato e attento, la tua attività è sempre esposta al fallimento e, a seconda di come la svolgi, può andarci di mezzo anche il tuo patrimonio personale.

 

Per questo motivo, da imprenditore devi avere una strategia di protezione del patrimonio.

 

Ma non è solo l’attività d’impresa ad essere rischiosa.

 

Anche l’attività professionale può essere intrinsecamente rischiosa e provocare danni che devono essere risarciti. Spesso ciò avviene quando si tratta di prestazioni estremamente tecniche.

 

Un tipico esempio è quello dell’attività medica, dove negli ultimi anni le cause sono proliferate all’eccesso.

 

Parliamo di medici che hanno sbagliato un intervento chirurgico, ma lo stesso vale per gli avvocati che dimenticano un termine processuale di decadenza.

 

Cosa devi fare per iniziare a tutelarti come si deve?

 

La tua strategia parte innanzitutto da una serie di cautele generali.

 

Queste includono la scelta della forma societaria, e le coperture assicurative fondamentaliCome specialista nella tutela degli imprenditori, è innanzitutto di quest’ultime che ti vado a parlare.

 

In particolare, ecco quali sono i 5 errori che mettono a rischio il tuo patrimonio:


 

1) Non hai stipulato una polizza assicurativa per coprirti dai rischi insiti nella tua attività.

Ciò che importa per la legge non è tanto di chi è la colpa, ma piuttosto il rischio che chi compie un’attività pericolosa si è assunto (a partire dalla guida di un veicolo) e il risarcimento che deve pagare a chi ha subito il danno.


 

2) Ti sei limitato a stipulare solo l’r.c. verso terzi ma non ti sei tutelato anche da tutti gli ulteriori rischi che derivano dalla produzione.

 

Nella catena produttiva si annidano molteplici rischi che possono crearti immensi danni patrimoniali.

 

Il motivo è che nella tua attività sei tutto il tempo a contatto con persone (clienti, fornitori, soci, azionisti ecc.) e i tuoi stessi macchinari e impianti sono di per se portatori di rischio perenne. Devi sapere che ci sono polizze per coprire tutti quei rischi.

 

Ma pensa anche alla liquidazione di un dipendente con uno stipendio particolarmente alto (il TFR di un manager, ad esempio).


 

3) Hai provato a valutare i rischi da solo, o rivolgendoti ad un assicuratore generalista.

Non puoi permettertelo. Uno solo dei rischi che tu o il tuo assicuratore generalista non ha previsto, può mandare all’aria tutta la tua attività e distruggere anche i tuoi risparmi personali.

 

Nella nostra consulenza, essendo esperti specifici nella protezione assicurativa di imprenditori e professionisti, andiamo a definire ogni aspetto nel dettaglio, tenendo conto di ogni attività specifica svolta nella tua attività, coprendo attentamente ogni rischio.

 

Dopidiché, scegliamo tra più di 12 compagnie di assicurazioni nostre partner quella più consona e conveniente.

 

Poi verifichiamo insieme a te qual è il massimale più adatto (cioè l’importo massimo che l’assicurazione si impegna a pagare in caso di sinistro), valutandolo in relazione al fatturato annuo.

 

E da ultimo ci assicuriamo che non ci siano limiti (cosiddetti “scoperti e franchigie”) all’obbligo di risarcimento da parte della compagnia.

 

Noi di Golino Consulting riusciamo a garantirti la massima protezione perché, al contrario di tutti gli altri assicuratori, lavoriamo ogni giorno solamente con imprenditori e professionisti come te.


 

4) Sei iscritto a un albo o un’associazione di categoria ma non hai ancora stipulato un’assicurazione per i danni arrecati al cliente nell’esercizio della tua professione.

 

A partire dal Decreto Monti dell’estate 2011 le assicurazioni professionali non sono più solo “fortemente consigliate”, ma sono diventate a tutti gli effetti obbligatorie per tutti i professionisti iscritti a un albo o ad un’associazione di categoria.

 

Puoi davvero permetterti di rischiare che una tua disattenzione, una dimenticanza o una semplice distrazione ti mandino sul lastrico?


 

5) Non hai verificato se la copertura è retroattiva.

 

Nello stipulare la tua polizza professionale il tuo consulente deve garantire che sia claims made, invece che loss occurence.

 

In pratica, l’assicurazione deve coprirti anche se il danno risale a quando non eri assicurato. Un consulente esperto non si fa sfuggire questo dettaglio e verifica per te che la copertura pregressa sia di almeno tre anni.

 

Ma la mia attività è diversa

 

Ovviamente, ogni azienda fa storia a sé. La tua situazione particolare ha sicuramente delle dinamiche tutte sue che non possono essere affrontate in termini generali.

 

Proprio per questo ho messo a tua disposizione uno strumento ulteriore: la consulenza personalizzata per imprenditori e professionisti.

 

Il tuo compito di imprenditore e professionista è concentrati sulla crescita della tua attività. 

Il compito della Golino Consulting è garantirti la possibilità di farlo in completa serenità, affidandoti alle nostre competenze nel campo assicurativo.

 

Perciò ora che hai letto quest’articolo non ti resta che prenotare al più presto un consulenza gratuita con noi.

 

Vincenzo Golino

Comments

comments



Simple Share Buttons